CANAPA LIGHT IN ITALIA

Posted By: Gianluca Petrucci In: Cannabis e Legalità On: Comment: 0 Hit: 108

Coltivare e acquistare Canapa Light nella Penisola.

Coltivare Canapa Light

In Italia, con la legge 242/16, è possibile coltivare la Canapa senza rincorrere in sanzioni. Ovviamente, ci sono dei limiti. In primis è possibile coltivare e commercializzare solamente genetiche iscritte nel catalogo comune delle coltivazioni e il prodotto finale non deve superare la soglia dello 0,6% di THC. Si ottiene così la cosiddetta Canapa Light, povera di THC ma ricca di CBD.

Un nuovo modo di concepire la Canapa e i suoi derivati.

La Canapa Legale, come detto, si contraddistingue dalla Marijuana comunemente intesa per la bassa presenza di THC e gli alti livelli di CBD. In parole povere questo significa che la Cannabis Legale non ha effetti psicoattivi ma produce effetti rilassanti e tonificanti.

È la presenza di THC nella Marijuana, infatti, il responsabile degli effetti “da sballo” tipici della Cannabis.

Il CBD invece, al contrario, è un principio attivo dalle proprietà benefiche, spesso inibitore degli stessi effetti del THC, molto apprezzato e ricercato per i suoi tanti effetti rilassanti ed antinfiammatori.

Quali sono le genetiche di Canapa Light si possono coltivare in Italia?

Quindi, come abbiamo visto, in Italia non è possibile coltivare la classica Marijuana ma solo genetiche di Cannabis Sativa con basso contenuto di THC iscritte nel Catalogo comune delle coltivazioni. Ogni anno aggiornato, sono elencate a oggi circa 68 varietà di Canapa Legale e non tutta però, è adatta alla produzione di infiorescenze di Cannabis Light. La maggior parte delle tipologie di Marijuana Legale presente nel Catalogo, infatti, si presta più ad una produzione destinata all’estrazione di cannabinoidi, al tessile o al settore edile che al mercato della Marijuana Light.

Genetiche come l’Eletta Campana, la Carmagnola, l’ Antal o la Finola invece, sono varietà più conformi alla produzione delle infiorescenze di Marijuana Light grazie soprattutto alle loro proprietà terpeniche e allo sviluppo dei loro fiori. Quindi, ricapitolando, chi vuole coltivare Marijuana Light in Italia deve attenersi a questo poche, ma importantissime, regole: scegliere solo semi provenienti da genetiche selezionate ed iscritte nel Catalogo comune e assicurarsi che il prodotto finale abbia un contenuto di THC inferiore alle 0,6%.

Acquistare Canapa Light

Sul web e in molte città italiane è possibile acquistare Canapa Legale e derivati a base di CBD in modo del tutto legale. Fate attenzione però.

Non sempre è chiara la provenienza del prodotto che avete o state per acquistare; a volte non vengono indicati i livelli di THC e CBD sulle confezioni; può capitarli di imbattervi in infiorescenze trattate con oli terpenici. Bisogna quindi, prima di acquistare, porre attenzione ai piccoli (che poi piccoli non sono) dettagli.

Affidatevi sempre a dei professionisti del settore e cercate, quando potete, di porre più domande possibili al vostro venditore.

Abbiamo dato brevemente uno sguardo d’insieme sulla coltivazione e vendita della Canapa Light in Italia, ora siete pronti a scoprire di più. Butta un occhio alla nostra offerta di infiorescenze di Cannabis Legale nella sezione “Categorie”.

Stay Human. Live Easy Nature.

Comments

Leave your comment